Instagram per le aziende: una mini guida

Sicuramente saprete cos’è Instagram, il social network che soprattutto negli ultimi due anni sta conoscendo una popolarità davvero esplosiva. 1 miliardo di utenti attivi nel mondo fanno parte del successo di questo format, sempre in crescita. A distanza di dieci anni dalla sua inaugurazione, è possibile definire Instagram come il social più amato di sempre, con un sorpasso clamoroso di Facebook che nonostante sia comunque il social più usato, sta perdendo importanti percentuali di utenti a favore del social fotografico.

Come si può usare questo potenziale per il tuo business?

La presenza social

Inutile dirlo, essere presenti con il proprio business sui social è fondamentale. Dalla nostra esperienza è uno dei canali più efficaci per costruire un brand, perché oltre a poter raggiungere molti utenti a un costo in realtà decisamente contenuto è perfetto per costruire un brand e fare performance.

Secondo uno studio statistico di Hootsuite su Instagram, nello specifico, si trovano circa 500 milioni di persone collegate al giorno, di cui un buon 80% visualizza almeno una volta al giorno una pagina Business. Un terzo delle stories visualizzate sono quelle delle aziende ed è una statistica che nel corso dei prossimi mesi potrebbe aumentare, grazie alla possibilità di inserire link nelle stories (ma solo per i profili con più di 10.000 followers).

In poche parole, Instagram oggi è il posto giusto al momento giusto.
Per questo abbiamo aperto anche noi un canale, da poco! Puoi vederlo e followarci cliccando qui.

Chi è il target?

L’Italia è al decimo posto per numero di iscritti ad Instagram (19 milioni) e la percentuale di utenti attivi più alta si colloca tra i 15 e i 30 anni. Un target molto giovane e attivo, uno dei principali fattori da tenere in considerazione quando si va a fare marketing su Instagram. Tuttavia, come ogni social il pubblico è eterogeneo: è qui che la costruzione del brand è fondamentale, per permettere a chi è interessato di identificarsi totalmente con la tua comunicazione visiva e i tuoi valori.

Tools and tips

Ora, le cose pratiche! Come prima cosa è necessario convertire un profilo privato in profilo business: è facilissimo, basta uno swipe nella sezione apposita delle impostazioni. Questo permette non solo di vedere gli insight, utilissimi, ma anche di avere accesso al pannello per eventuali sponsorizzate. Inoltre, ci sono diversi strumenti che si possono usare: a partire dagli editor di foto, come Snapseed o Adobe Lightroom, o dalle piattaforme di pianificazione, come Hootsuite o Postpickr.
La cosa più importante, però, è la creatività! Al bando le foto troppo “finte”, meglio le foto creative e anche quotidiane. Per questo funzionano tanto gli user-generated contents, i contenuti generati dagli utenti e che tu puoi repostare con i dovuti crediti. Ai followers piace avere un contatto diretto con l’azienda e sentirsi “considerati” e importanti tanto che essere inseriti all’interno della comunicazione aziendale aiuta nel processo di fidelizzazione. Quindi trova il modo di spingere gli utenti a utilizzare foto con il tuo prodotto o associate al tuo brand, attraverso contest fotografici o hashtag personalizzati.

Anche noi abbiamo lanciato un contest, all’interno del nostro team! Tutte le foto le puoi vedere sul nostro canale @across.srl

Condividi l'articolo